Le prime notizie di una chiesa edificata a Tezze sul Brenta risalgono al 1493, anno in cui venne ultimata. Di questa prima costruzione però oggi non resta nulla: dopo esser stata distrutta, nel 1678 lasciò spazio ad una nuova chiesa che fu edificata sul sito della precedente. Tuttavia, l’attuale chiesa parrocchiale dedicata ai SS. Pietro e Rocco è il risultato di imponenti rifacimenti avvenuti ai primi del Novecento.

L’intervento progettato ha riguardato l’intera struttura architettonica, comprendendo sia gli interni che gli esterni, risultando così complesso ed articolato. Esso ha previsto il ripristino della copertura dissestata della chiesa con sostituzione delle tegole di cemento con coppi di recupero ed il restauro-consolidamento del sottotetto. Eseguite le opere provvisionali di messa in sicurezza del soffitto, le ispezioni hanno evidenziato la necessità di interventi di pulitura e di sostituzione di porzioni di canniccio costituenti il soffitto. Dopo tali operazioni, si è proceduto ad interventi di consolidamento della controsoffittatura. Successivamente agli interventi di rinforzo delle strutture del tetto, si è proceduto con la pulitura degli intonaci esterni della chiesa e l’applicazione di intonaco deumidificante. Gli interni, in seguito alla tinteggiatura in silicati e alla finitura in marmorino nelle paraste, sono stati impreziositi con minuziose decorazioni e filetti rigorosamente eseguiti a mano libera da parte dei restauratori.

Share by: