L'attuale chiesa di S. Lorenzo di Saletto (Padova), costruita da D. Antonio Giudici nel 1747, si innalza in propinquità di un precedente santuario dedicato a San Silvestro e costruito dal Cardinale Francesco Cornelio Pesaro. Dal punto di vista architettonico, il solenne edificio è una combinazione di linee neoclassiche e di linee barocche. Alla fine del 1800 la parrocchiale fu ulteriormente ampliata con l'aggiunta delle due cappelle di destra e sinistra e dell'attuale coro.

L’intervento è stato reso necessario dal precario stato di conservazione della facciata intonacata, delle superfici laterali a vista e del tetto.

Le operazioni eseguite hanno interessato diversi ambiti: la pulitura delle sculture lapidee che sovrastano il frontone della facciata e la pulitura delle decorazioni scultoree e a bassorilievo della facciata stessa; il restauro ed il consolidamento degli intonaci e dei marmorini originari, dopo accurate operazioni di preconsolindamento; la pulitura e stuccatura delle fessurazioni; il restauro conservativo dell’intera superficie in mattoni. Quest’ultima operazione ha previsto la rimozione delle vecchie malte ammalorate nei giunti delle murature con l’onere di preservare i tratti in buono stato di conservazione e la ricostruzione della muratura mediante sostituzione parziale del materiale con metodo “scuci-cuci”.

E’ stato inoltre eseguito il consolidamento statico e la pulizia del sottotetto ed il rifacimento dell’intero tetto della chiesa, con particolare attenzione al recupero dei coppi in buono stato riutilizzati in seguito assieme ai nuovi.

Share by: