Eretta dopo aver abbattuto la vecchia chiesa, venne ideata da Don Gaetano Danieli ed eseguita da Paolo Uderzo e dall’ingegner De Boni; nel 1885 venne aperta al pubblico. Adornata da pregevoli stucchi di Rocco Pitacco conserva un altare di S. Lucia risalente al XVII secolo ed una statua della Vergine Col Bambino ancora più antica. Dal 2 settembre 2012 ha il titolo di duomo.

Gli interventi di restauro finora eseguiti hanno riguardato il sottotetto ed il campanile. A breve sarà aperto anche il cantiere che prevede il rifacimento del tetto.

I lavori del sottotetto hanno previsto dapprima la messa in sicurezza del luogo e la realizzazione di un piano di calpestio. Successivamente sono state eseguenti operazione di: consolidamento, pulitura, rifacimento della testate e dei nodi di confluenza delle travi lignee deteriorate, sostituzione completa delle strutture di legno ormai fatiscente, rinforzo statico con cerchiature, trattamento antiparassitario. La pulitura delle travi ha permesso di portare alla luce la firma del progettista del tetto.

Gli interventi sul campanile hanno previsto il risanamento della muratura ed il restauro degli intonaci storici con disinfestazione, puliture differenziate, integrazione degli intonaci e trattamento anti umidità.

Share by: